Street life

Con la galera (credo sia un equivalente di “compagnia”) abbiamo assistito ad un evento che mi ha permesso di fare toccata e fuga in quella che é una dimensione fondamentale del Brasile: lo street style.

L’evento é una mostra di stickers cui chiunque puó partecipare con le proprie creazioni;  si tratta di un appuntamento annuale promosso da Eastpak che quest’anno coinvolge un negozio di abbigliamento. Prima di raggiungere il cuore dell’evento facciamo una capatina alla Galleria Ouro Fino in Rua Augusta, uno shopping center alternativo costellato di tatoo studios, brechós (negozi dell’usato) stilosi e molte altre attrattive non convenzionali (ci sono altri centri commerciali targetizzati a San Paolo, come questo). Qui vengo introdotta a soggetti di un certo calibro, tanto pazzi quanto adorabili: il tizio che, su richiesta, sfila dallo zaino un vestito da uomo ragno e si appende alla qualsiasi, oppure il tatuatore che poi ci ripescherá per strada e ci dará un passaggio sulla sua Brasilia devastata.

Pensando che la mostra si tenesse, come d’abitudine, nello spazio Eastpak, facciamo un salto anche lí e scopro uno showroom molto interessante. Writers o artisti ricevono la commissione per zaini personalizzati ed eseguono il lavoro dal vivo. Attraversando il negozio si raggiunge un patio interno dedicato ad iniziative di vario genere o semplicemente alla socializzazione. Mi informo su Eastpak e scopro che solo in Italia la sua identitá é debole; ovunque esso é brand icona nel fashion street style e promuove festival, contests, manifestazioni. A Milano, solo recentemente, ha aperto uno show room “basato su un format internazionale”,  non farina del nostro sacco, quindi. Ció che mi colpisce dello store paulista é la convergenza di istanze che da noi sono trend da rincorrere e che qui, invece, sono attitudini del tutto naturali; mi riferisco al rock-glam style, all’aggregazione tribale, alla customization, alla retail experience. Nel Pão de Açucar (l’equivalente del nostro Esselunga) vicino allo studio, nel reparto carne, talvolta si trova un barbecue improvvisato su cui grigliano spiedini omaggio. Esiste anche il churrasco da strada. Ogni supermarket ha uno spazio ristorazione interno; se il punto vendita é specializzato in frutta e ortaggi potete scommettere che esista un corner dove gustare vitaminas (frullati). Definirlo “mix” o “experience” é roba da fighetti europei, qui si mischia tutto, sempre.

eastpak


eastpak
eastpakeastpak
eastpakeastpak

Annunci

Tag: , , , , ,

Una Risposta to “Street life”

  1. PB Says:

    Sembra molto bello, ma ho il terribile sospetto che qui da noi anche il centro commerciale tematico diventerebbe parodia di sè stesso, con tutti i cliché belli in mostra…

    p.s.oggi sono in modalità negativa ;D

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: